La versione dello Skanda Purana
Uno dei nomi di Indra è Aksha, con il significato di “asse”, “perno”, ecc. (Monier-Williams Sanskrit-English Dictionary).
Indra non è un nome, ma uno stato. Una condizione che può essere persa e guadagnata. Indra risiede all’estremo nord, nel punto più alto del cielo. Quando Indra tramonta, un nuovo Indra sorge. Diversi Indra si succedono. Trascorso il tempo necessario, il vecchio Indra riprende il suo posto e il ciclo ricomincia. Questo è ciò che si legge nei miti che narrano della detronizzazione degli Indra. Nel Mahbharata e nei Purana, Nahusha, prende il posto dell’Indra precedente. Sappiamo che Thuban è stata la Polare, l’ipotesi è che il mito della caduta di Indra si riferisca ai cicli di queste stelle.
Nahusha è un punto di riferimento, non solo per la datazione, ma anche per l’identificazione degli Indra precedenti e successivi con le varie stelle che prendono il posto della polare.

A causa della caduta di Indra, una terribile anarchia ebbe luogo nei cieli. I tre mondi furono sopraffatti dalle avversità” (Skanda Purana – Libro primo – Sezione 15 – Sloka 19).

Lo stato di Indra è venuto meno a causa di gravi colpe. Indra uccide un brahmana e nei cieli è anarchia. Narada disse:Voi siete omniscienti, pervasi dal potere del tapa e dal valore. Nahusha, nato nella dinastia lunare è degno di essere eletto Indra” (Skanda Purana – Libro primo – Sezione 15 – Sloka 60-61).

Passato il suo tempo Nahusha colpevole di aver insidiato la moglie del vecchio Indra, viene cacciato e costretto a vagare sulla Terra (per 1000 anni, per 10000 anni, per un periodo non ben definito) nella forma di un serpente (l’antico serpente della Bibbia).
Nahusha, pervaso dalla lussuria, consegnò il palanchino ai rishi. Seduto sul palanchino li incitava ad essere veloci, diceva: “sarpa, sarpa”. Agastya, uno dei portatori, infuriato maledì il Re. Agastya disse:Voi siete un lunatico, un umiliatore di rishi, sarete un serpente vagabondo sulla Terra”. Immediatamente Nahusha perse il suo stato (Skanda Purana – Libro primo – Sezione 15 – Sloka 84-86).

Agastya/Canopo, raggiunge la massima latitudine nord in coincidenza con Nahusha/Thuban come polare (stato di Indra). La lite nei cieli ha effetto anche su Agastya/Canopo, in quel momento inizia il viaggio di ritorno verso sud.

Nahusha, presa la forma di un serpente, fu precipitato in una tenebrosa foresta e nei cieli fu di nuovo anarchia (Skanda Purana – Libro primo – Sezione 15 – Sloka 89).

Yayati (figlio di Nahusha) acquisisce lo stato di Indra/polare.

“…Se qualcuno è qualificato, gli sia concessa la nomina. Allora Narada disse: “Fate venire Yayati. I messaggeri dei sura partirono e tornarono con Yayati” (Skanda Purana – Libro primo – Sezione 15 – Sloka 92-93).

Ma non dura molto…

Mentre Yayati raccontava i propri meriti precipitò sulla Terra. In quell’istante i sura videro Yayati cadere. E nei cieli fu di nuovo anarchia” (Skanda Purana – Libro primo – Sezione 15 – Sloka 108-109).

Ecc., ecc..

Il folklore, contiene numerose registrazioni del transito moto sud di Agastya/Canopo. E qui inizia il problema…

La versione del Mahabharata
In quel periodo i sura, preoccupati volevano un nuovo Indra, così i deva, i pitri, i rishi e i capi tra i ghandarva si riunirono. Fecero visita a Nahusha, poi dissero: Siate il nostro re, il protettore del mondo” (Mahabharata – Vana Parva – Udyoga Parva – Sainyodyoga Parva – Sezione XVI – Sloka 23-24).

Dopo qualche vicissitudine segue la caduta di Nahusha. Non ha saputo rispondere alle domande dei saptarishi/Orsa Maggiore sulla veridicità di alcuni inni vedici. Irritato Nahusha sferra un calcio e Agastya inizia il viaggio verso sud.

O folle, avete messo in discussione gli inni autorizzati dagli antichi, mi avete toccato con i piedi, avete sottomesso i saptarishi utilizzandoli come animali da soma, per questo sarete privato del potere. O vizioso, cadrete dal cielo, sarete esiliato sulla Terra. Per diecimila anni, assumerete la forma di un serpente e sarete vagabondo sulla Terra. (Mahabharata – Vana Parva – Udyoga Parva – Sainyodyoga Parva – Sezione XVII – Sloka 14-17).

La versione del Bhagavata Purana
Il Bhagavata Purana riassume la storia con un solo verso. Durante il periodo in cui Nahusha regna nei cieli, molesta Indrani (la moglie del vecchio Indra), nasce una disputa con i saptarishi e Agastya lo maledice facendolo precipitare sulla terra nella forma di un serpente. Dopo di lui suo figlio Yayati diviene Indra.

पितरि भ्रंशिते स्थानादिन्द्राण्या धर्षणाद्द्विजैः ।।
प्रापिते ऽजगरत्वं वै ययातिरभवन् नृपः ।। ३ ।।
pitari bhraṃśite sthānādindrāṇyā dharṣaṇāddvijaiḥ ||
prāpite jagaratvaṃ vai yayātirabhavan nṛpaḥ || 3 ||

Pitari = padre (di Yayati); indrāṇyāḥ = moglie di Indra; dvijaiḥ = nati due volte; ajagaratvam = stato di rettile; yayati = (nome del figlio di Nahusha); nṛpaḥ = Re

Dopo che suo padre ebbe molestato la moglie di indra e insultato i nati due volte (saptarishi), precipita sulla terra come serpente e Yayati sale al trono (Bhagavata Purana – Skanda 9 – Sezione 18 – Sloka 3)

Tra una fonte e l’altra vi sono delle varianti, ma vi sono anche delle costanti. Nahusha/Thuban, assunta la forma di un serpente, viene fatto precipitare sulla Terra, rimane in esilio per un certo periodo di tempo, poi sale di nuovo al cielo. Chi lo caccia è sempre Agastya/Canopo. Il periodo in cui Thuban è stato la polare è noto. Il problema sorge (datazione) quando prendiamo in considerazione il moto sud di Canopo e le fonti che attestano questo spostamento sono tante.

Nahusha nella Bibbia
La Bibbia chiama il serpente costruito da Mosè “Nehushtan”.

Rimosse gli alti luoghi, frantumò le colonne sacre, abbatté l’Ascerah e fece a pezzi il serpente di bronzo che Mosè aveva fatto, perché fino a quel tempo i figli d’Israele gli avevano offerto incenso e lo chiamò Nehushtan (2Re 18:4 LND).

Mosè distrugge il vitello d’oro, pone fine all’era zodiacale del Toro con Nehushtan/Thuban come Polare.
Una delle costanti delle storie sta nellla seduzione di una donna (la moglie di un altro). Nella Genesi, Nahash (il serpente) seduce Eva, nei Purana, Nahusha seduce Saci. Questa è una delle ragioni per cui Nahusha viene deposto (Nehushtan fatto a pezzi).

O vizioso, cadrete dal cielo, sarete esiliato sulla Terra. Per diecimila anni, assumerete la forma di un serpente e sarete vagabondo sulla Terra. Quando i diecimila anni saranno compiuti salirete di nuovo al cielo (Mahabharata – Vana Parva – Udyoga Parva – Sainyodyoga Parva – Sezione XVII – Sloka 17).

Afferrò il drago, il serpente antico, che è diavolo e il Satana, e lo incatenò per mille anni; (Ap. 20:2 CEI)

Quando i mille anni saranno compiuti, Satana verrà liberato dal suo carcere (Ap. 20:7 CEI)

Il “drago”, il “serpente antico” e “Thuban” della costellazione del Drago (Apocalisse 12:9) sono la stessa cosa. I racconti sono costruiti in modo diverso, ma si intravvedono ancora i frammenti di una fonte comune.