Storia di Satrajit e Trivikrama

Brahma disse: “In tempi molto antichi, nella regione di Yayati Vansha regnava Satrajit, un Re della dinastia Chakravati. La gente diceva di lui: “Dovunque il Sole sorga e dovunque il Sole tramonti, quella è chiamata terra di Satrajit”. Egli usava regnare con mente religiosa. Era molto devoto al Sole. Al suo fianco aveva quattro ministri, tutti potenti e fedeli. Anche loro devoti al Sole. Un giorno Satrajit desiderò ottenere subito tutto quello che avrebbe posseduto nelle prossime vite, così chiamò i suoi brahmana. Nello stesso momento, Vimalvati sua moglie, chiese di chiarirgli un dubbio.
Il Re disse: “Chiarirò il vostro dubbio, cosa volete sapere?”.
La moglie rispose: “Quale azione ho compiuto per divenire vostra moglie, quali azioni abbiamo compiuto per godere di questa prosperità?”.
Satrajit rispose: “Voi conoscete il desiderio che si cela nel mio cuore. Anch’io volevo chiedere la stessa cosa”.
Cosi il Re chiese ai suoi brahmana: “Quale azione abbiamo eseguito per godere di questa confortevole, prosperosa e lussuriosa vita?”
Paravasu, un sacerdote del Sole, dopo aver analizzato le vite passate disse: “Voi eravate un violento e crudele contadino. Vostra moglie è la stessa donna della vita passata. Ella era sempre impegnata nel servirvi. A causa della vostra crudeltà, avete perso tutti gli averi e siete stato al servizio di altri. Volevate lasciare vostra moglie, ma lei non vi lasciò. Allora vi recaste a Kanyakubj Desha e avete cominciato a servire nel tempio del Sole. Lo pulivate, lo profumavate, lo bagnavate. La avete ascoltato il Katha Purana. Alla fine del racconto, vostra moglie offrì l’anello che gli era stato lasciato dal padre al narratore. Voi avete vissuto in quel luogo per qualche tempo, sempre impegnato nel servire il Sole. Così le vostre colpe furono distrutte. Un giorno, in quel posto arrivò un Re di nome Kuvalashwa. Vedendo la sua prosperità, voi avete desiderato divenire Re. Dopo qualche tempo moriste e a causa del servizio prestato siete nato come Re e vostra moglie divenne regina.
Perché possedete tutto questo potere? Ascoltate anche questa ragione. Quando la lampada del tempio doveva essere cambiata, voi mantenevate l’olio per usarlo come cibo. E la vostra regina usava mantenere i filamenti per fare dei vestiti. Se desiderate ottenere la stessa cosa anche nelle prossime vite, dovete adorare il Sole”.
Satrajit disse: “Il dover perdere la ricchezza ci preoccupa, aiutateci a proteggerla. Ditemi come posso adorare il Sole?”.
Paravasu rispose: “Durante il mese di Karttika, adorate il Sole tutti i giorni e nutrite i brahmana. Mangiate una volta al giorno. Attraverso questo metodo di adorazione tutte le colpe commesse durante l’infanzia saranno distrutte. Durante il mese di Margshirsha adorate il Sole in questo modo. Donate smeraldi ai brahmana per distruggere le colpe commesse durante l’età adulta. Durante il mese di Pausha, mangiate una sola volta al giorno, sempre dopo il tramonto, questo distruggerà le colpe commesse durante la vecchiaia.
Seguendo la dieta per questi tre mesi, le persone entrano nella grazia del Sole. Trascorso il primo anno, le piccole colpe saranno distrutte. Trascorso il secondo anno le colpe medie saranno distrutte. Trascorso il terzo anno, anche le colpe più gravi saranno distrutte e i propri desideri realizzati. Questa dieta si completa in tre mesi. Questa va ripetuta per tre anni. Ogni dieta distrugge i tre generi di colpe, quali Adhi Bhautika, Adhi Daivika e Adhi Yatmika, queste sono dette diete Tri Vikrama”.
Satrajit chiese: “Qual è il modo corretto per nutrire i brahmana?”.
Paravasu rispose: “Vi racconterò quello che il Sole disse ad Aruna, al suo auriga. “Fiori di Karavira, Sandalo rosso, Gugula Dhupa, lampada con burro e dolce di farina di ceci sono le cose che più mi piacciono. I narratori di Purana e i Bhojaka che mi adorano, mi sono molto cari. Questo è il modo per adorare i brahmana e ascoltare i Purana”.