Come il Sole è nato da Aditi

Satanika chiese: “Il Sole è in grado di concedere ricompense, a Brahma, Vishnu e Siva, ma come è nato da Aditi nella casa di Kasyapa? Sono molto sorpreso a riguardo”.
Sumantu rispose: “Ciò che chiedete è molto complesso, proverò a spiegarlo con la mia misera conoscenza. Chiunque nasceva dall’unione di Aditi e Kasyapa, moriva all’istante. Vedendo questa cosa, Aditi andò da Kasyapa e disse: “Come potete starvene lì seduto in tranquillità? Come nascono i miei figli muoiono”.  Saputa questa cosa, Kasyapa andò da Brahma e gli raccontò ogni tutto”.
Brahma disse: “Dobbiamo far visita alla casa di Bhaskara”. Così raggiunsero la sfera del Sole. I brahmana, seduti intorno, stavano leggendo il Veda, svolgendo un sacrificio e adorando il Sole. Brihaspati il maestro dei Sura e Shukra il maestro dei Daitya si trovavano in quel luogo. Daksha, Pracheta, Marici, Bhrigu, Atri, Vashishtha, Gautama, i quattro Veda, Lava, Viashnava, Maheshwara, le stagioni, Vishwakarma, gli Ahswini, ecc., molti Sura stavano adorando il Sole in quel luogo.
Brahma disse a Bhaskara: “Signore, prendete nascita da Aditi per il bene dell’universo. Proteggete i Sura e uccidete gli Asura”.
Il Sole rispose: “Questo accadrà, sarà come avete chiesto. Kasyapa può tornare a casa”.
Sumantu continuò: “Più tardi il Sole apparve da Aditi. Tutti cominciarono a pregarlo. Brahma venne a Pritvi e disse ai saggi e ai Sura: “In quanto egli ha visto tutti i Sura riuniti, allo stesso modo egli vedrà il mondo intero e sarà conosciuto come Vivaswan. Kasyapa fu felice per il figlio avuto, cantato dal Veda e attinente ai dodici nomi di Indra. Il Sole disse a Kasyapa: “I vostri figli morivano tutti, per questo sono nato nella vostra casa”.