Il Sole mostra la forma universale ai Sura

Satanika chiese: “Parlatemi della forma Swarupa del Sole, la quale è adorata da tutti”.
Sumantu rispose: “Un giorno Vishnu e Brahma, raggiunsero il monte Parvata nell’Himalaya, la videro Shiva che adorava il Sole. Nel vederli, Shiva diede loro il benvenuto, li adorò poi chiese: “Maestri, dopo aver adorato il Sole, in quale forma lo avete visto? Sono curioso di saperlo”.
Ascoltata la domanda, risposero: “Non abbiamo mai visto la sua forma, per questo ci rechiamo sul monte Parvata”.
Così i tre Sura si diressero verso il monte Parvata e iniziarono ad adorare il Sole. Brahma lo adorò seduto su un fiore di Loto. Siva lo adorò tenendo le braccia alzate. E Vishnu lo adorò a testa bassa, prendendo Panchagni per mille anni celesti.
Soddisfatti dalla loro penitenza, il Sole gli apparve e chiese loro cosa volessero. Loro risposero: “Noi siamo benedetti attraverso il vostro Darshana. L’adorarvi è già una ricompensa. Attraverso la vostra grazia noi siamo in grado di creare, sostenere e distruggere questo universo, ma desideriamo vedere la vostra vera forma”.
Udendo il loro desiderio, il Sole mostro la sua vera forma. Aveva molte teste e molte bocche, tutti i Sura e le sfere erano posti in queste. Le dieci direzioni erano negli orecchi e i signori delle direzioni erano nelle braccia. La virtù era la parola, la conoscenza era la lingua, l’ombelico era l’entrata nello Swarga, il fuoco era la sua bocca, Brahma era il suo cuore e Kashyapa era il suo stomaco. Rudra era il respiro, gli otto Vasu erano la schiena e i Maruta erano le sue giunture”.
Sumantu continuò: “Brahma, Vishnu e Shiva furono sorpresi nel vedere quella forma. Svolsero il Pranama con grande devozione”.
Il Sole disse: “Per soddisfare il Vostro desiderio, vi ho mostrato la mia vera forma”. Dopo averlo adorato, tutti tornarono alla propria sfera.