Il digiuno

Sumantu continuò: “Ora ascoltate del digiuno, di quello preferito dal Sole, la dieta di Shahsthi. In questo giorno bisogna fare un digiuno A-Yachita ed essere occupati nell’adorazione del Sole. Bisogna mangiare poco, solo cibo virtuoso e di notte. I saggi mangiano al mattino, gli antenati mangiano di pomeriggio, i Guyaka mangiano al tramonto, così la dieta per il Sole deve essere fatta dopo il tramonto. Il digiuno deve iniziare nel mese di Margshirsha durante il sesto giorno di Luna calante e seguirlo per tutti i mesi successivi, recitando i differenti nomi del Sole. Alla fine dell’anno, bisogna nutrire i brahmana con riso bollito nel latte addolcito con miele, regalare oro, vesti, ecc., in accordo alle proprie possibilità. Colui che mantiene questa dieta per un anno, sarà libero dalle colpe”.
Sumantu continuò: “Colui che mantiene questo digiuno in Pausha Saptami e mangia farina e latte, adorando il Sole e il fuoco per tre volte al giorno, che lava il Sole con burro nel secondo Saptami, offrendo un dolce di farina di ceci, latte condensato e cibo durante il Naivedya e che nutre otto brahmana, otterrà la sfera del Sole. Lo stesso vale per chi segue questa dieta, per un anno intero, egli otterrà la sfera del Sole.
Sumantu continuò: “La donna che desidera avere buoni figli, una buona relazione con il marito, Dharma, Artha, Kama e Moksha, deve seguire questa dieta. Questa dieta deve essere eseguita in Shashthi, Saptami, Sankranti o di domenica. Far costruire una statua d’oro, d’argento o di pietra del Sole insieme con la moglie Nikshubha nella forma di una fiamma, portarla nel tempio e farla installare su un altare, adorarla, girargli intorno ed eseguire il Pranama. Nutrire i brahmana e donare loro vestiti. La donna deve mantenere la dieta durante il Shashthi o il Saptami per un anno, alla conclusione, fare tutte le cose che sono state dette sopra, in questo modo otterrà i frutti di cui si è già parlato. Alla morte, raggiungerà la sfera del Sole, poi rinascerà su questa Terra e diverrà la moglie di un Re”.
Sumantu continuò: “Allo stesso modo, la donna che esegue questa dieta durante il settimo giorno di Luna calante per un anno, che fa costruire una statua di Nikshubha con farina di grano, che la adorna con ghirlande e vesti gialle, la dora e la offre al Sole, vivrà nella sfera del Sole per un miliardo di anni. Poi rinascerà in questo mondo e otterrà il marito desiderato.
La donna che mantiene questa dieta nel mese di Magha, durante il settimo giorno di Luna calante, continuando per tutti i settimi giorni, per un anno, che offre incenso, che nutre le mogli dei Bhojaka, ecc., vivrà nella sfera del Sole per mille anni. Nikshubha è una Bhojaki e Arka è un Bhojaka, quindi devono essere adorati entrambi con offerte di cibo”.
Sumantu continuò: “La donna che segue la dieta Ek-Bhukta nel sesto giorno e nel settimo giorno lunare nel mese di Kartika, offrendo fiori Karavira, Dhupa, farina di grano con zucchero e burro, vivrà nella sfera del Sole per un milione di anni. Poi rinascerà in questo mondo e otterrà il marito desiderato. Il metodo di mantenere la dieta per un anno intero è lo stesso. Anche i frutti sono gli stessi per chi durante quei giorni mangia una sola volta. Perdono, sincerità, gentilezza, carità, igiene, controllo dei sensi, adorazione del Sole, Havana, contenimento e dieta A-Chaurya, queste dieci caratteristiche devono essere proprie della donna che segue la dieta. Per ottenere i frutti desiderati, bisogna adorare il Sole con devozione”.