Le preghiere Saura Dharma e Brahma

Sumantu continuò: “Ora vi parlo del Saura Dharma. Ascoltate di questo nella forma di un dialogo avvenuto tra Garuda e Aruna. Aruna disse: “Chi esegue il Kirtana, il Bhaja al Sole con devozione, ottiene il Parmpada. Diverranno liberi da tutte le colpe. Né i Pishacha, né i Rakshasa possono fargli del male. Non avranno nemici”.
Sumantu continuò: “Diverranno ricchi e otterranno ogni cosa. Fama, longevità, educazione e tutte le cose buone. Brahma, Vishnu, Shiva e Indra hanno ottenuto il loro stato, solo dopo aver adorato il Sole. Tutti adorano il Sole. Di fatto bisogna mangiare solo dopo aver adorato il Sole. Basta ascoltare il primo Stotra, Brahma lo recitò come preghiera e ottenne la sfera del Sole”.
Garuda chiese: “Colui che è afflitto dalle malattie, dai cattivi pianeti o dai nemici che cosa deve fare?”. Aruna rispose: “Non esiste altra via se non quella di adorare il Sole”.
Garuda chiese: “Ho perso tutte le piume a causa della maledizione di Brahmvadini, cosa posso fare per riavere le mie piume?”. Aruna rispose: “Adora il Sole e con devozione svolgete l’Havana”.
Garuda chiese: “Sono infermo, non sono in grado di fare questa cosa, quindi vi prego fatelo voi per me”. Aruna rispose: “lo farò”.
Sumantu continuò: “Bisogna odorare un pezzo di terra con dello sterco di vacca rivolti a sudest in un tempio del Sole e accendere una fiamma. Per prima cosa bisogna offrire Ahuti ai signori delle direzioni. Poi svolgere un Laksha Havana, con “Aum Bhurbhavaha Swaha” mantra. Dopo l’Havana svolgere l’Abhisheka. Poi pregare il signore dei pianeti e tutti i pianeti per pacificarli. Poi pregare Brahma, Vishnu e Shiva per pacificarli. Poi pregare Matrika. Poi pregare Kartikeya, Nandishwara, Vinayaka, Shankara, Parvati, Chandeshwara, ecc. Poi pregare le ventisette stelle, le dodici costellazioni, le sette stelle dell’Orsa Maggiore, gli otto Naga , tutti I fiumi, le montagne, ecc..”.
Sumantu continuò: “Come Aruna fece queste cose per Garuda, quest’ultimo riottenne le piume. Con questo metodo, tutti i malati possono riacquistare la salute. Chi ascolta questa storia vivrà sano per cento anni”.