BRIHAT PARASARA HORA SHASTRA

Il Brihat Parashara Hora Shastra, è un’opera monumentale di astrologia attribuita a Parasara, padre di Vyasa l’autore del Mahabharata, del Bhagavata Purana, del Vishnu Purana e del Bhavisha Purana. È un dialogo (lezioni) tra maestro e studente.
Le vere origini dell’opera sono controverse, gli studiosi di sanscrito ritengono che sia stato scritto nel 600 d.C., ma con parti molto antiche, ricordi di opere precedenti. Contiene una combinazione planetaria che può essere datata intorno al 3000 a.C. Ad attribuirlo a Parasara è il fervore religioso, un tentativo brahmanico di avvalorare l’opera.
Bhattotpala, probabilmente il più grande studioso di astrologia del X secolo, scrisse ampi commentari sui più importanti testi astrologici del passato, è stato certamente l’astrologo più colto dei suoi tempi. Nei suoi commentari disse che sebbene avesse sentito parlare di Brihat Parashara Hora Shastra non l’aveva mai visto. Quindi sappiamo che è andato perso per almeno 900 anni.
Viene detto che lo stile del sanscrito non ha il sapore dell’epoca in è stato originariamente composto. Dato che è stato ricompilato e riscritto, dobbiamo avvicinarci al testo con cautela in quanto è probabile che degli errori si siano insinuati e che alcune parti siano state aggiunte.

BPHS – 1

BPHS – 2

BPHS – 3

BPHS – 4

BPHS – 5

BPHS – 6

BPHS – 7

BPHS – 8