BRIHAT SAMITHA DI VARAHA MIHIRA

Molti studiosi dei tempi di Colebrook, John Bentley, Sir William Jones, ecc., hanno svolto molte ricerche su Varahamihira.
Il sapiente Garga afferma che la scienza astronomica (astrologia) è stata creata da Brahma (antropomorfizzazione del sistema solare) con i pianeti per il bene dei “dwija” (nati due volte) come ramo dei Veda. È stata tramandata a Garga e da lui altri studiosi l’hanno appresa e quindi è stata diffusa in tutto il mondo.
È legittimo attirare l’attenzione dei lettori sull’erroneo giudizio di molti orientalisti occidentali riguardo l’astrologia e l’influenza greca. D’altra parte, sono i greci che hanno liberamente preso in prestito o appreso le verità scientifiche dagli antichi Arya dell’India. Clemente d’Alessandria chiama Pitagora (il celebre greco) un allievo dei brahmana. Swami Vivekananda, un grande intellettuale dell’India moderna, ha abilmente confutato le false teorie degli orientalisti occidentali. Egli afferma:

E vero c’è qualche somiglianza tra i termini astronomici greci e indiani, ma gli occidentali hanno ignorato l’etimologia sanscrita diretta inventando un’inverosimile etimologia dal greco. Che uno studio superficiale e parziale sia stato diffuso da molti orientalisti in occidente è deplorevole. Da un singolo verso che dice: “Gli yavana sono mechecha; in loro questa scienza è stabilita; perciò come i Rishi meritano adorazione…” In occidente, sono arrivati al punto di dichiarare che tutte le scienze indiane sono echi di quelle greche; mentre una vera lettura dello sloka mostra che i discepoli yavana degli Arya; sono elogiati per incoraggiarli ad un ulteriore studio delle scienze indiane…”

Mlechcha = con barba (barbaro, oggi sinonimo di incivile)
Yavana = vietnamita e non greco

Gli “Yavana” non erano “yoni” (greci), il loro regno comprendeva parte dell’attuale Vietnam e sud della Cina (Yunnan). I vietnamiti del nord chiamano loro stessi “youn”. Ancora oggi i cham (vietnamiti del sud), i cambogiani e i tailandesi del nord, chiamano i vietnamiti Yavana. Champa (oggi Vietnam del sud) confinava con il territorio degli Yavana. Così l’impero Khmer (oggi Cambogia e gran parte della Tailandia). Queste erano colonie indiane, erano parte dell’impero Bharata.