Sezione 186

Swayamvara Parva

Vaisampayana continuò: Così quelle tigri tra gli uomini, quei fratelli si diressero verso il regno di Panchala. Volevano visitare quella regione e assistere alle feste in occasione del matrimonio. Sulla via, quegli oppressori dei nemici incontrarono numerosi brahmana che procedevano in gruppi. Quei brahmana, vedendo i cinque fratelli chiesero: “Dove siete diretti? Da dove venite?”
Yudhisthira rispose: “Noi siamo fratelli, siamo in viaggio con nostra madre. Proveniamo da Ekachakra”.
I brahmana replicarono: “Dirigetevi verso la dimora di Drupada nella regione dei Panchala. Un grande Swayamvara sta per svolgersi, verranno distribuite molte ricchezze. Quella è la nostra meta, se volete potete unirvi a noi. Una festa straordinaria sta per essere celebrata nella dimora di Drupada. L’illustre Yajnasena, noto come Drupada, dal centro di un altare sacrificale, ha ottenuto una figlia. I suoi occhi sono grandi come petali di Loto, il suo aspetto è privo di difetti, è giovane, bella e intelligente. Quella bellissima donna, dalla vita sottile, dal corpo senza difetti che emette una deliziosa fragranza, percettibile fino a due yojana di distanza è la sorella di Dhrishtadyumna colui che ucciderà Drona. Colui che è nato con addosso un armatura e impugnando una spada. Colui che è scaturito dalle divampanti fiamme del fuoco sacrificale, colui che è come un secondo fuoco. La figlia di Yajnasena sceglierà un marito tra tutti i principi che sono stati invitati. Siamo tutti diretti in quel luogo in occasione di questa festa che si dice sia simile alle feste che si svolgono in cielo. A questa festa, sono presenti numerosi re e principi, provenienti da regioni vicine e lontane, i quali faranno eseguire molti sacrifici e distribuiranno molte ricchezze ai brahmana. Molti di loro sono ancora studenti, giovani e belli, di rigidi voti, grandi condottieri di carri da battaglia ed esperti nell’uso delle armi. Desiderosi di vincere la mano della fanciulla, quei monarchi distribuiranno molto cibo, bestiame, ricchezze e articoli di godimento. Preso tutto quello che distribuiranno, dopo aver assistito allo Swayamvara e goduto della festività, ce ne andremo dove più ci piace. Allo Swayamvara, saranno presenti numerosi attori, cantastorie che metteranno in musica le imprese del re. I ballerini a passo di danza reciteranno i Purana. Assisteremo agli esercizi di abili atleti. Dopo aver assistito agli spettacoli e ottenuto tutto ciò che distribuiranno, se volete potete tornare con noi. Voi siete belli, del tutto simili ai Deva. Vedendovi è possibile che la donna, in mezzo a tutti, scelga uno di voi. Questo vostro fratello, oltre che bello sembra allenato, partecipando al torneo ha grandi possibilità di arricchirsi”.
Yudhisthira rispose: “In vostra compagnia ci recheremo ad assistere allo Swayamvara di quella fanciulla”.