SEZIONE 12
Lokapala Sabhakhayana Parva- seguito

Yudhishthira disse: “O migliore tra gli uomini eloquenti, o signore, dal vostro racconto mi è sembrato di capire che i monarchi della Terra, si trovano nel palazzo di Yama. O signore, voi avete detto che nella dimora di Varuna sono presenti i Naga, i capi dei Daitya, i fiumi e gli oceani. Che nella dimora di Kuvera, sono presenti gli Yaksha, i Guhyaka, i Rakshasa, i Gandharva, le Apsara e l’esaltato Siva. Mentre nel palazzo di Brahma, sono presenti, i grandi Rishi, tutti i Deva e tutte le scienze. Voi avete detto, che nella casa di Indra, vi dimorano gli Esseri Celesti, i Gandharva e vari Rishi. Voi avete affermato che un Re, il saggio Harishchandra, vive nel palazzo dell’illustre Re dei Deva. Quali azioni ha portato a termine, quale ascetismo ha dovuto compiere, quale voto ha fatto, quel grande e famoso monarca per divenire uguale a Indra? O Brahmana, cosa avete fatto per incontrare mio padre (Pandu) nella regione dei Pitri? O esaltato, o uomo dagli eccellenti voti, durante l’incontro cosa vi disse? Raccontatemi, sono curioso di conoscere le sue parole”.
Narada rispose: “O Re dei Re, come avete chiesto vi dirò ogni cosa che riguarda Harischandra, vi parlerò della sua alta eccellenza. Quel Re fu molto potente, era l’imperatore di tutti i governanti della Terra. Tutti i monarchi erano sotto il suo dominio. O monarca, da solo a bordo del suo carro, decorato con oro conquisto i sette continenti, attraverso la potenza delle sue armi. O grande Re degli uomini, dopo aver conquistato l’intera Terra, con le sue montagne, foreste e boschi, si preparò per la cerimonia del Rajasuya. Al suo commando, tutti i monarchi portarono ricchezze per il sacrificio. Essi divennero i distributori di cibo ai Brahmana di quel sacrificio. Il Re Harishchandra dono tutto quello che aveva chiesto, la ricchezza che avevano portato era cinque volte quella richiesta. Alla conclusione di quel sacrificio, il Re gratificò con doni e ricchezze, i Brahmana che si erano riuniti la per l’occasione. Dopo essere stati gratificati con cibo distribuì una grande quantità di gioielli, dopo averli ricevuti i Brahmana dissero: “Il Re Harischandra è il più potente e famoso”. O Re, o migliore tra i Bharata, per questa ragione Harischandra brillò più di mille Re. Concluso il suo grandioso sacrificio, il Re Harischandra fu installato come sovrano di tutta la Terra. Seduto sul trono sembrava brillare di luce propria. O migliore della dinastia Bharata, tutti i Re che hanno portato a termine un Rajasuya, ottengono la regione di Indra. O toro tra i Bharata, quei Re che senza battere in ritirata, hanno dato la loro vita sul campo di battaglia, raggiungono la dimora di Indra e passano il loro tempo felici. Quelli che sono morti, dopo una vita dedicata all’ascetismo e alle penitenze, raggiungeranno la stessa regione e vi dimoreranno per moltissimo tempo. O figlio di Kunti, o Re dei Kuru, Pandu vostro padre gode della stessa fortuna di Harischandra, ho un suo messaggio per voi. sapendo che stavo per venire nel mondo degli umani, si inchinò davanti a me e disse: “Di questo a Yudhishthira, con l’aiuto dei vostri obbedienti fratelli, sottomettete l’intero pianeta”. O discendente di Bharata, egli disse: “Porta a termine il grande sacrificio del Rajasuya. Egli è mio figlio, se porterà a termine questo sacrificio, come Harischandra, otterrà la regione di Indra e passera il suo tempo nel palazzo di Indra godendo della sua compagnia”. O Re, gli diedi questa risposta: “Se visiterò il mondo degli umani, riferirò a vostro figlio”. Così vi ho raccontato ciò che vostro padre mi disse. O migliore tra gli uomini, o figlio di Pandu, portate a termine ciò che vostro padre desidera. Se lo farete, raggiungerete i vostri antenati nella dimora di Indra. O Re, è risaputo che questo sacrificio comporta molti ostacoli. Una classe di Rakshasa, noti come BrahmaRakshasa, cercano sempre un buco in cui infiltrarsi all’inizio della cerimonia. All’inizio della cerimonia, può scoppiare una guerra capace di distruggere gli Kshatrya, che può portare alla totale distruzione del mondo. Un ostacolo al sacrificio, può causare la rovina dell’intero pianeta. O Re dei Re, riflettete su questa cosa, fate quello che più vi conviene. State allerta e proteggete le quattro classi dei vostri sudditi. Crescete e prosperate, godete della felicità, gratificate i Brahmana con ricchezze. Ho così risposto alle vostre domande. Con il vostro permesso, partirò alla volta di Dwarka”.
Vaisampayana continuò: O Janamejaya, o Re, dopo aver dato questo messaggio al figlio di Prtha, Narada si allontano insieme a quei Rishi che erano giunti con lui.