I versi 23 e 24, del capitolo 3 del Pancha Siddhantika di Varaha Mihira, commentando il Paulisa Siddhanta danno la posizione degli equinozi, utile per trovare i “sadasitimukha” i giorni consacrati ai “pitri” (antenati).

मेषतुलादौ विषुत् षडशीतिमुखं तुलादिभागेषु ।
षडशीतिमुखेषु रवेः पितृदिवसा येऽवशेषाः स्युः ॥२३॥
meṣatulādau viṣuvat ṣaḍaśītimukhaṃ tulādibhāgeṣu |
ṣaḍaśītimukheṣu raveḥ pitṛdivasā ye:’vaśeṣāḥ syuḥ ||23||

L’equatore (vishuvat) è all’inizio dell’Ariete (mesha) e della Bilancia (tula). Le ottantasei facce (sadasitimukha) in gradi, contati dall’inizio della Bilancia (inizio dell’equinozio d’autunno); durante i sadasitimukhas del Sole, quali siano i giorni, appartengono agli antenati (Pitris).

षडशीतिमुखं कन्याचतुर्दशेऽष्टादशे च मिथुनस्य ।
मीनस्य द्वाविंशे षड्विंशे कार्मुकस्यांशे ॥२४॥
ṣaḍaśītimukhaṃ kanyācaturdaśe:’ṣṭādaśe ca mithunasya |
mīnasya dvāviṃśe ṣaḍviṃśe kārmukasyāṃśe ||24||

I sadasitimukhas cadono a 26° in Sagittario, a 22° in pesci, a 18° in Gemelli e a 14° in Vergine.

Sadasitimuka = 86 facce

Vanno contati sequenze di 86 gradi (86 giorni) dall’equinozio di autunno. Per il periodo storico di chi ha fatto l’aggiunta, l’equinozio d’autunno cadeva a 00° in Bilancia. Ricordo che queste opere contengono parti antiche e parti meno antiche.

L’equinozio di primavera, da sempre è il punto zero dello zodiaco. Oggi (2020) a circa 06° nei Pesci. Tuttavia per trovare i “sadasitimukhas”, i giorni vanno contati dall’equinozio di autunno.

Nel grafico, la correzione valida dal 2010 al 2082

Calcolo dei Sadasitimukha