Vishnu disse: O Re, IL SETTIMO GIORNO CONTATO DA OGGI i tre luoghi Bhuh, Bhuvah e Svah, saranno sommersi dalle acque, RADUNATE TUTTI I TIPI DI SEMI D’ERBA caricateli sulla grande barca, INSIEME A UNA MOLTITUDINE DI SPECIE ANIMALI, SALITE SU QUELLA BARCA, navigate sulle acque, con le stelle dell’Orsa Maggiore (sanscrito: saptarishi) come riferimento. Giunto il giorno, gigantesche nubi, incessantemente versarono acqua, l’oceano si gonfiò. Così l’oceano cominciò a erompere allagando il mondo intero. Ricordandosi l’ordine di Vishnu, RACCOLSE ERBE E RADUNÒ ANIMALI E SALÌ A BORDO DELLA BARCA (Bhagavata Purana – Skanda 8, 24:33-42).

Vediamo nel dettaglio parte dei versi.

त्वं तावदोषधी: सर्वा बीजान्युच्चावचानि च ।
सप्तर्षिभि: परिवृत: सर्वसत्त्वोपबृंहित: ॥३४॥
आरुह्य बृहतीं नावं विचरिष्यस्यविक्लव: ।
एकार्णवे निरालोके ऋषीणामेव वर्चसा ॥३५॥

tvaṃ tāvadoṣadhī: sarvā bījānyuccāvacāni ca |
saptarṣibhi: parivṛta: sarvasattvopabṛṃhita: ||34||
āruhya bṛhatīṃ nāvaṃ vicariṣyasyaviklava: |
ekārṇave nirāloke ṛṣīṇāmeva varcasā ||35||

Dopodiché (tavat), raccoglierete ogni genere (puro e impuro) [ucca-avacāni] di erbe (osadhi) e semi (bijani) e (ca) li caricherete sulla grande nave (navam), circondato (parivrita) da ogni genere di animali puri (sattva), salirete a bordo della nave (navam), senza paura (aviklava) navigherete (vicarisyasi) sulle acque dell’inondazione (ekaarnave), come unica illuminazione (varcasa) lo splendore delle sette stelle (rishinam).

श्रीभगवानुवाच
सप्तमे ह्यद्यतनादूर्ध्वमहन्येतदरिंदम ।
निमङ्‌क्ष्यत्यप्ययाम्भोधौ त्रैलोक्यं भूर्भुवादिकम् ॥३२॥

śrībhagavānuvāca
saptame hyadyatanādūrdhvamahanyetadariṃdama |
nimaṅ–kṣyatyapyayāmbhodhau trailokyaṃ bhūrbhuvādikam ||32||

Nel settimo (saptame) contato da oggi (adyatanāt) in verità (hi), proprio in quel giorno (ahani) ecc., ecc.
I Purana e altre opere, contengono diverse liste di re. Nella struttura, il testo è simile a quello delle liste Sumere. Durata dei regni e diluvio.

Dopo la discesa della regalità dai cieli, la regalità fu a Eridu, in Eridu Alulim divenne re, egli regnò per 28800 anni. Alalgar regnò per 36000anni (…), essi regnarono per 241200 anni, poi il Diluvio travolse tutto (fonte sumera).

Ikshwaku il figlio di Manu regnò per trentaseimila anni (…) Nranya il figlio di Trinshdasha regnò per ventottomila anni (…) la Terrà fu inghiottita dalle acque. Dopo qualche tempo, l’asciutto affiorò di nuovo (fonte vedica).

Il Mahabharata contiene questo elenco: Nausha (Kidun-nusha-kinkin?) nasce nella dinastia Aila (Alulim?), figlio di Ayu (Alagar?), ecc., ecc.

Nella lista sumera compare Warad (il Bharat vedico?), lo Jared biblico? Rim Sin (Rama Sena è l’eroe del Ramayana). Sin è la Luna (???) (sanscrito “chandra”), Domanda: Rim Sin può essere Rama Chandra?

BIBLIOGRAFIA
The Cosmology of the Bhāgavata Purāṇa: Mysteries of the Sacred Universe, Richard L. Thompson 2007
The makers of civilization in race and history (Delhi University Library), pagina 445.