domenica, Luglio 25, 2021
spot_imgspot_imgspot_imgspot_img
HomeArticoliNalika o orologio ad acqua

Nalika o orologio ad acqua

Nalika o orologio ad acqua

राजानम् उत्थितम् अनूत्तिष्ठन्ते भृत्याः ।
प्रमाद्यन्तम् अनुप्रमाद्यन्ति ।
कर्माणि च‍अस्य भक्षयन्ति ।
द्विष्अद्भिश् च‍अतिसन्धीयते ।
तस्माद् उत्थानम् आत्मनः कुर्वीत ।
नालिकाभिर् अहर् अष्ट्अधा रात्रिं
च विभजेत् छाया प्रमाण्एन वा ।
त्रिपौरुष्ई पौरुष्ई चतुर् अङ्गुला नष्टच् छायो
मध्य अह्न‍इति चत्वारः पूर्वे दिवसस्य‍अष्ट भागाः ।
तैः पश्चिमा व्याख्याताः ॥१॥
rājānam utthitam anūttiṣṭhante bhṛtyāḥ |
pramādyantam anupramādyanti |
karmāṇi ca-asya bhakṣayanti |
dviṣadbhiś ca-atisandhīyate |
tasmād utthānam ātmanaḥ kurvīta |
nālikābhir ahar aṣṭadhā rātriṃ
ca vibhajet chāyā pramāṇena vā |
tripauruṣī pauruṣī catur aṅgulā naṣṭac chāyo
madhya ahna-iti catvāraḥ pūrve divasasya-aṣṭa bhāgāḥ |
taiḥ paścimā vyākhyātāḥ ||1||

(Artha Shastra di Kautilya 19:1)

Se un re è energico, i sudditi saranno energici. Se è spericolato, non solo i sudditi saranno spericolati ma mangeranno delle sue opere. Inoltre un re spericolato cadrà facilmente nelle mani dei nemici. Quindi il re deve stare desto. Dividerà sia il giorno che la notte in otto Nalika[1], o secondo la lunghezza dell’ombra (di uno gnomone) di tre Purusha[2] (36 Angula o Dita), di un Purusha[3] (12 Angula), di quattro Angula[4] e in assenza di ombra che denota il mezzogiorno, queste sono le quattro divisioni mattutine dell’ottavo, le stesse divisioni (nell’ordine inverso) sono del pomeriggio.

Sia il primo che il secondo metodo sono validi per le zone equatoriali dove il giorno e la notte sono di uguale durata.

Lunghezza dell’ombra dello gnomone

1) 3 Purusha
2) 1 Purusha
3) 4 Angula
4) Assenza di ombra
5) Assenza di ombra
6) 4 Angula
7) 1 Purusha
8) 3 Purusha

Kautilya è vissuto intorno al 300 a.C., il grafico illustra la posizione dell’Equinozio di Primavera per il 300 a.C. e per il 2021 d.C., l’equinozio è il momento in cui il Sole stazione sopra l’equatore, durante questo periodo il giorno e la notte sono di uguale durata anche a latitudini più elevate. Mentre per le zone equatoriali le otto divisioni ricavate con lo gnomone sono vere per tutto l’anno.

द्वादशार्धपलोन्मानं चतुर्भिश्चतुरङ्गुलै: ।
स्वर्णमाषै: कृतच्छिद्रं यावत्प्रस्थजलप्लुतम् ॥९॥
dvādaśārdhapalonmānaṃ caturbhiścaturaṅgulai: |
svarṇamāṣai: kṛtacchidraṃ yāvatprasthajalaplutam ||9||

(Bhagavata Purana – Kanda 3 – Adiaya 11 – Sloka 9)

Il recipiente [per misurare un Nalika] deve pesare sei Pala, con un foro per il passaggio dell’acqua praticato con un’asta lunga quattro Angula e che pesa quattro Masha.

Il Pala è un peso, ne esistono di diversi tipi a secondo della merce da pesare. Il Pala per l’oro è tarato con 585 grani Troy (37,9074 grammi), il Pala per l’ottone è tarato con 520 grani Troy (33,6954 grammi), ecc.

L’asticella per praticare il foro è lunga 4 Angula o 7,5 centimetri e pesa 4 Masha o 3,888 grammi. Il diametro dipende dal materiale usato.

Lo strumento descritto dal Bhagavata Purana misura un Muhurta, per affondare impiega circa 48 minuti, ma quello usato nell’Artha Shastra è più grande, misura il doppio del tempo.

Ricostruzione di un orologio ad acqua.

La divisione del giorno e della notte in otto parti uguali ha un ruolo in astrologia, a ogni porzione viene assegnato un pianeta.

रविवारादिशन्यन्तं गुलिकादि निरूप्यते ।
दिवसानष्टधा भक्त्वा वारेशाद् गणेयत् क्रमात् ॥६६॥
ravivārādiśanyantaṃ gulikādi nirūpyate |
divasānaṣṭadhā bhaktvā vāreśād gaṇeyat kramāt ||66||

(Brihat Parasara Hora Shastra 3:66)

Dal Vara di Ravi, ecc. troviamo Gulika, ecc. Dividi il giorno in otto parti, le divisioni possono essere contate dal signore della Vara secondo quest’ordine.

अष्ट्मोंऽशो निरीशः स्याच्छन्यंशो गुलिकःस्मृतः ।
रात्रिमप्यष्टधा कृत्वा वारेशात् पञ्चमादितः ॥६७॥
aṣṭmoṃ:’śo nirīśaḥ syācchanyaṃśo gulikaḥsmṛtaḥ |
rātrimapyaṣṭadhā kṛtvā vāreśāt pañcamāditaḥ ||67||

(Brihat Parasara Hora Shastra 3:67)

L’ottava parte [del giorno] è priva di signore. La porzione di Gulika è dichiarata da Saturno. Allo stesso modo avendo diviso la notte per otto [inizia] dal quinto signore del Vara.

La prima porzione è governata dal pianeta che da il nome al giorno. La domenica prende il nome dal Sole, il lunedì dalla Luna, il martedì da Marte, il mercoledì da Mercurio, e così via.

Domenica = 1) Sole, 2) Luna, 3) Marte, 4) Mercurio, 5) Giove, 6) Venere, 7) Saturno, 8) senza signore
Lunedì = 1) Luna, 2) Marte, 3) Mercurio, 4) Giove, 5) Venere, 6) Saturno, 7) Sole, 8) senza signore
Martedì = 1) Marte, 2) Mercurio, 3) Giove, 4) Venere, 5) Saturno, 6) Sole, 7) Luna, 8) senza signore

Ecc., ecc.

La prima porzione della notte è governata dal quinto pianeta contato da quello che da il nome al giorno.

Domenica = 1) Giove, 2) Venere, 3) Saturno, 4) Sole, 5) Luna, 6) Marte, 7) Mercurio, 8) senza signore
Lunedì = 1) Venere, 2) Saturno, 3) Sole, 4) Luna, 5) Marte, 6) Mercurio, 7) Giove, 8) senza signore
Martedì = 1) Saturno, 2) Sole, 3) Luna, 4) Marte, 5) Mercurio, 6) Giove, 7) Venerem 8) senza signore

Ecc., ecc.

Solo cinque delle otto porzioni hanno un nome:

Sole = Kala[5]
Marte = Mrityu[6]
Mercurio = Ardhaprahara[7]
Giove = Yamaganthaka[8]
Saturno = Gulika[9]


NOTE:

[1] Otto periodi di 90 minuti. 90X8=720 (720X2=1440 minuti).
[2] 3 Purusha = 36 Angula (67,5 centimetri).
[3] 1 Purusha = 12 Angula (22,5 centimetri).
[4] 4 Angula (7,5 centimetri).
[5] Tempo
[6] Morte
[7] Ardha (अर्ध) indica la parte centrale, ciò che divide, ciò che segna la metà. Prahara (प्रहर) = indica un periodo di 3 ore. Ardha-Prahara significa mezzo Prahara.
[8] Ciò che appartiene a Yama
[9] È il nome del figlio di Saturno, uno dei suoi significati e “cacciatore”.

ARTICOLI CORRELATI
- Link esterno -spot_img

Popolari

Commenti recenti